Skip to content

Corso Spazi Confinati

Ambienti confinati o sospetti di inquinamento

PER INFO:

Tel 0815770328
Mail contatti@formazionecfc.com

A chi è rivolto?

Come definito dall’ articolo 2 comma 1 del DPR 177/2011 “Qualsiasi attività lavorativa nel settore degli ambienti sospetti di inquinamento o confinati può essere svolta unicamente da imprese o lavoratori autonomi qualificati in ragione del possesso di specifici requisiti” tra questi, lettera d. del medesimo articolo, “[…]avvenuta formazione di tutto il personale […] specificamente mirato alla conoscenza dei fattori di rischio”

Il corso per Addetti al Lavoro In Ambienti Sospetti di Inquinamento o Confinati è rivolto, quindi, a tutto il personale aziendale che effettua o supervisiona i lavori in tali ambienti.

Obiettivo

Grazie al percorso formativo offerto, il lavoratore apprenderà tutte le nozioni relative ai rischi legati alle condizioni lavorative con potenziali carenze di ossigeno e contaminazioni chimiche, in particolare, in riferimento alle modalità operative previste, vengono esaminate le corrette procedure di sicurezza e l’addestramento all’uso di DPI di terza categoria (autorespiratori) ed ai DPC (rivelatori gas e multimetri), così come previsto dall’ art. 37 del D.Lgs. 81/08.

Al termine del percorso formativo è previsto un test valutativo che permetterà al candidato di ricevere l’attestato utile a lavorare in ambienti confinati o sospetti di inquinamento.

Costo del Corso

150 € + iva

Durata del Corso

8 ore

Prossimo Corso

Consulta il
Calendario Corsi 

Aggiornamento

Ogni 5 anni
4 ore 80 € + Iva

Durata, validità e aggiornamento

Il corso prevede una formazione iniziale della durata di 8 ore. Ha valenza quinquennale al termine della quale è necessario seguire un corso di aggiornamento della durata di 4 ore.

Leggi di riferimento

I contenuti che regolano la formazione degli addetti al Primo Soccorso aziendale sono individuabili nell’art.45 del D.Lgs. 81/08. 
È possibile, per ulteriori informazioni, far riferimento anche agli interpelli: 

  • Interpello n. 19/2016 del 25 ottobre 2016 sulla obbligatorietà della designazione e relativa informazione e formazione degli addetti al primo soccorso; 
  • Interpello n. 2/2012 del 15 novembre 2012 su alcune deroghe all’obbligo di formazione degli addetti al primo soccorso; 
  • Interpello n. 2/2016 del 21 marzo 2016 in merito al primo soccorso in ambito ferroviario. 

Oltre al D.Lgs. 81/08, l’altra importante normativa a cui far riferimento, è riconducibile al D.M. 388 del 15/07/2003. In quest’ultimo, sono infatti indicati i requisiti minimi che le aziende hanno il dovere di applicare, come il contenuto minimo dei presidi di Primo soccorso aziendali (es: contenuto minimo della cassetta di P.S.) 
Nello stesso, le aziende vengono classificate in base al rischio infortunistico INAIL al fine di predisporre un servizio di Primo Soccorso valido ed efficace, in base alle peculiarità dell’attività specifica. 
Il D.M. 388/03, identifica anche il livello di rischio aziendale in gruppi: A (alto), B (medio), C (basso) 

Programma parziale

Il programma del corso è composto da 3 moduli e l’addestramento pratico dei DPI di III categoria:

Modulo 1 – Normativo Giuridico

  • Normativa di riferimento D.Lgs. 81/2008 artt. 66, 119, 121 allegato IV punto 3;
  • DPR 177/2011;
  • Ruoli e Responsabilità dei soggetti coinvolti;
  • Pericoli e rischi legati agli ambienti confinati ed alle lavorazioni pericolose;
  • Sostanze pericolose, valori limite di esposizione, valori limite di soglia;
  • Misure di prevenzione e protezione;
  • Messa in sicurezza degli ambienti confinati;
  •  

Modulo 2 – Tecnico

  • Procedure di lavoro e permessi di lavoro;
  • Strumenti per l’individuazione di sostanze pericolose;
  • Manovre di ingresso e uscita da ambienti confinati;
  • Dispositivi di protezione individuale (DPI) criteri di scelta e modalità di utilizzo;
  • Gestione delle emergenze;
  • Esercizi;

Modulo 3 – D.P.I. Terza Categoria APVR

  • Dispositivi di protezione individuale; Requisiti, Obblighi, Classificazione;
  • DPI contro il rischio Chimico e Biologico;
  • DPI contro il rischio Meccanico;
  • DPI contro le cadute dall’alto;
  •  

Condizioni in cui occorre proteggere le vie respiratorie DPI per le vie respiratorie

  • Respiratori a filtro;
  • Autoprotettori isolanti e non isolanti;
  •  

Addestramento pratico DPI III categoria

  • Attrezzature per il posizionamento e l’arresto cadute;
  • Attrezzature per l’ingresso e l’uscita dagli spazi confinati;
  • Manovre di emergenza e tecniche di recupero infortunati;
  • Manovre di Primo Soccorso.
  •  

Prenota il tuo corso